San Pantaleo Olbia

   
   

MEDICINA TRADIZIONALE CINESE:

La medicina tradizionale cinese, nota anche con l'acronimo MTC, è attualmente annoverata tra le medicine non convenzionali e si ritiene costituisca il più antico sistema medico conosciuto. Spesso in occidente viene associata solamente all'agopuntura ma questa rappresenta solo la punta di un iceberg che ha radici ben più profonde che spaziano dalla diagnostica alla farmacopea, dalla dietetica alle tecniche manuali, dall'utilizzo di strumenti terapeutici come coppette, martelletto, alla stimolazione degli agopunti con calore (moxa) o digitopressione e dall'utilizzo di microsistemi riflessi come l'orecchio.
Questo a sottolineare la complessità e allo stesso tempo la varietà di strumenti terapeutici che il terapista formato in MTC può utilizzare di volta in volta a seconda del caso e dopo attenta analisi e valutazione del paziente.

Tui Na An Mo:

Il TuiNa (cinese 推拿, pinyin tūiná, da 推 tūi, premere e , afferrare) è un massaggio basato sulla teoria della medicina cinese.
Il massaggio è considerata la tecnica terapeutica più antica che esista.
Quando una zona del corpo soffre viene spontaneo appoggiarvi una mano sopra per cercare di lenire il dolore.
Nella Medicina Cinese il massaggio è visto come una tecnica di riequilibrio energetico, le mani dell'operatore si riempiono di Qi (energia) che viene trasmesso al paziente.
Attraverso tecniche di massaggio sui Meridiani, mobilizzazioni articolari e digitopressioni sugli agopunti si riescono a risolvere problematiche di varia natura come amenorrea, artrosi, asma, astenia, cefalea, contratture, crampi, depressione, dismenorrea, dolori muscolari, reumatici, artritici,insonnia, ipertensione arteriosa, lombalgia, periartrite scapolo-omerale, sciatica, stitichezza, torcicollo, traumi e distorsioni.

Moxibustione:

Parte fondamentale della Medicina Cinese ancor piú antica dell'agopuntura, la moxibustione anticamente si chiamava Jiu ruo che significa cauterizzazione.
Un vecchio detto cinese recita...."dove non ha risultato l'Agopuntura utilizzare la moxibustione"....ciò sta ad indicare l'efficacia terapeutica di questa tecnica che promuove la circolazione del Qi e del sangue lungo i Meridiani del corpo.
Gli agopunti vengono stimolati tramite il calore generato dalla combustione di una pianta particolare, l'"Artemisia Vulgaris", essicata e compressa in sigari o in coni da appoggiare sulla cute del paziente.
La tecnica si può dire applicabile in quasi tutte le patologie tranne poche controindicazioni da valutare caso per caso. Il suo impiego trova spazio in disturbi come amenorrea, artrosi, asma, astenia, attacchi di panico, depressione, dismenorrea, dolori muscolari, reumatici o artritici, insonnia, lombalgia, periartrite scapolo-omerale, stitichezza, torcicollo.
É ottima associata al Tui Na e dà una sensazione molto piacevole al paziente che si sente "riscaldare dall'interno".

Auricoloterapia:

Come la più conosciuta riflessologia plantare anche l'auricoloterapia utilizza un microsistema del corpo umano, in questo caso l'orecchio, in grado di rappresentare come in una mappa l'intero organismo.
Funziona attraverso l'applicazione di appositi cerottini contenenti un piccolo seme di Vaccaria Piramidata, o una sfera magnetica, su dei punti specifici dell'orecchio a seconda della patologia o dello squilibrio riscontrato.
É una tecnica che offre il vantaggio di rendere autonomo il paziente il quale può autotrattarsi i punti riflessi dell'orecchio anche più volte al giorno.
Viene utilizzata sia come singola terapia che come supporto ad altre tecniche per una serie molto ampia di disturbi come abitudine al fumo, amenorrea, anoressia, ansia, astenia, bulimia, cefalea, depressione, dismenorrea, dolori muscolari, reumatici o artritici, fame incontrollabile, insonnia, lombalgia, obesità, periartrite scapolo-omerale, sciatica, stitichezza, torcicollo, traumi e distorsioni.


« precedente | successiva »