San Pantaleo Olbia

   
   

IL GIARDINO "FENG SHUI"

La scelta del sito è sempre stata determinante per erigere una casa o un villaggio nell'antica arte del feng shui, ogni direzione doveva essere protetta in modo corretto ed adeguato e per fare ciò egli si rifaceva ai quattro animali celesti: fenice, tartaruga, drago e tigre. Queste figure mitiche derivano dall'antica astronomia cinese che divide la sfera celeste in quattro aree, ciascuna di esse risulta protetta da uno dei 4 "guardiani" o animali celesti che viene perciò associato a una direzione, a un colore, a una stagione e ad una specifica energia. Ogni elemento dell'ambiente circostante è riconducibile, a seconda della sua forma e della sua posizione a uno dei 4 animali celesti ed è molto usata per lo studio e la progettazione dei giardini, che ne considera un quinto corrispondente al centro, il serpente, sinonimo di forza e pazienza oltre che di stabilità.

Il progetto di un giardino Feng Shui ha come obiettivo quello di riprodurre un paesaggio naturale, catturando nel giardino lo spirito della natura (QI), creando un senso di meraviglioso stupore. Un giardino feng Shui si compone quindi di scenari e ogni scenario può avere un nome: ecco come possiamo ritrovare all'interno del nostro giardino, scenari meditativi, scenari itterativi: è un giardino di "sensazioni", di profumi, di suoni e di colori che variano con le stagioni, di rapporti tra le piante diverse, fra giochi d'ombra.

Un giardino Feng Shui tiene più conto della qualità che della quantità, non deve essere vistoso, ma una sorta di omaggio alla natura, il Feng Shui rappresenta il dialogo tra le due forze dominanti della Natura, lo Yin e lo Yang. Quindi saranno saranno in gioco il vuoto e il pieno, la dolcezza e la forza, forme orizzontali ed elementi verticali.
Le scelte delle piante in un progetto di giardino Feng Shui, oltre che a riproporre quelle naturalmente appartenenti al luogo hanno anche un loro significato simbolico e una loro polarità (yin e yang): ed ecco che la ninfea rappresenta la forza d'animo (yang), mentre la rosa la bellezza (yin), l'iperico la generosità (yin) o il ciliegio la fertilità (yang), il gelsomino l'amicizia (yin), il geranio la determinazione (yang).

Fondamentale in un progetto di giardino Feng Shui è il principio di varietà , come la natura stessa ci insegna, un alternarsi tra elementi animati e inanimati , come padiglioni, portici, ponticelli, utili a farci percorrere il giardino come un sorta di itinerario segreto.

L'acqua sarà l'elemento essenziale nel giardino Feng Shui, simboleggia la vita nelle sue manifestazioni, dallo stagno (yin femminile) al ruscello (yang mascile) ; l'uso di fontane da cui sgorga l'acqua dona vitalità e benssere al luogo e laddove non è possibile risulta utile ricreare con i sassi ruscelli o laghetti come i giardini giapponesi asciutti ( Suiseki). Accanto all'acqua useremo sassi, veri punti di forza e stabilità: ricordiamo che la roccia simboleggia la montagna, arrotondata sarà una forma yin, appuntita Yang.

Il giardino feng Shui è quindi un giardino moderno che permette all'uomo di ritrovare quel giusto legame con la natura.

Il Feng Shui ci offre semplicemente una visuale con angolazione diversa della stessa realtà. L'obiettivo è quello di trovare un equilibrio armonico sapendo che tutto è in continua mutazione.


« precedente | successiva »